Modalità

Tipi di donazione

La donazione più comune è quella di sangue intero ma è possibile anche donare separatamente singole componenti del sangue (plasma, piastrine, globuli rossi, globuli bianchi) mediante il procedimento delle aferesi.

Per maggiori informazioni consultate questa pagina:

https://www.avis.it/donazione/i-tipi-di-donazione/

 

Il giorno della donazione.

E’ preferibile presentarsi dopo una colazione leggera, a base di frutta, caffè o thè, evitando latte e cibi pesanti. Prima della donazione si ha un colloquio con personale medico per accertare che il candidato donatore abbia i requisiti per effettuare la donazione e per stabilire il tipo di donazione più indicata: sangue intero o emocomponenti.

 

Quanto dura.

Il prelievo di sangue intero dura all’incirca 10-15 minuti e il prelevato oscilla tra i 450 ml +/-10%
Ad ogni donazione saranno effettuati specifici esami del sangue.

 

Il ristoro.

Al termine della donazione, il donatore è invitato a consumare una piacevole colazione presso l’area ristoro del centro raccolta.

 

Intervalli minimi tra una donazione e l'altra

L'intervallo minimo tra una donazione di sangue intero e l'altra è di 90 giorni.
Di norma, quindi, gli uomini possono donare sangue intero 4 volte l'anno, mentre le donne 2 volte l'anno.

Le donne non possono donare sangue durante le mestruazioni o la gravidanza, e per un anno dopo il parto.

Ai lavoratori dipendenti è riconosciuta una giornata di riposo retribuita

Per informazioni più dettagliate potete visitare il sito www.avis.it